Home | Contatto

Indirizzi di studio

Manutenzione mezzi trasporto

Opzione indirizzo

Manutenzione e assistenza tecnica

Durata dell'indirizzo

  • 5 anni

Ore alla settimana

  • 32 ore settimanali di lezione di 60 minuti

Struttura del percorso scolastico

  • Un biennio comune (il primo biennio)
  • Un secondo biennio (articolato in singole annualità per facilitare i passaggi tra diversi sistemi d’istruzione e formazione)
  • Un quinto anno

Stato

  • Nuovo indirizzo introdotto con la riforma e attivo dal 2010/2011

Quando si sceglie l’indirizzo?

All’iscrizione si sceglie l’indirizzo.

Titolo di studio finale

Alla fine dei 5 anni si consegue il DIPLOMA di ISTRUZIONE PROFESSIONALE, dopo il superamento dell'esame di Stato.

Prerequisiti

  • Superamento esame di terza media

Profilo

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica possiede le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici, anche marittimi. Le sue competenze tecnico-professionali sono riferite alle filiere dei settori produttivi generali (elettronica, elettrotecnica, meccanica, termotecnica ed altri) e specificamente sviluppate in relazione alle esigenze espresse dal territorio..

Le sue competenze tecnico-professionali sono riferite alla conduzione e gestione del processo di trasformazione degli alimenti del settore alimentare, con particolare riguardo alle specificità territoriali.

Aspetti innovativi

Nuovo profilo professionale che risponde alle diversificate esigenze dei settori produttivi locali meccanico e dei trasporti.

Competenze finali

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  • Comprendere, interpretare e analizzare la documentazione tecnica relativa al mezzo di trasporto.
  • Seguire le normative tecniche e le prescrizioni di legge per garantire la corretta funzionalità del mezzo di trasporto e delle relative parti, di cui cura la manutenzione nel contesto d’uso.
  • Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite.
  • Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni dei sistemi e degli impianti relativi al mezzo di trasporto.
  • Garantire e certificare la messa a punto a regola d’arte del mezzo di trasporto e degli impianti relativi, collaborando alle fasi di installazione, collaudo ed assistenza tecnica degli utenti.

Laboratori

  • Officina Esercitazioni Pratiche
  • Informatica e Disegno CAD
  • Chimica
  • Elettrotecnica
  • Elettronica
  • Fisica


Quadro orario

Perchè
scegliere
l’IPIA
Euganeo?

Nonostante la crisi permane una distanza di 100 mila unità, tra il numero di diplomati tecnici richiesti dalle imprese e quelli che la scuola è in grado di fornire (dati 2011).

Curvature?

Le curvature di un percorso di studio sono lo sviluppo e l’integrazione delle competenze finali dei diplomati in coerenza con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio. Si tratta nella progettazione didattica dei contenuti di alcune discipline degli ultimi tre anni in riferimento ai contesti reali del territorio e, in generale, al settore produttivo e alla filiera di appartenenza, soprattutto ai fini dell’inserimento nel mondo del lavoro. Gli indirizzi e le loro articolazioni, pur nella diversità delle filiere di riferimento, sono connotati da elementi comuni che riguardano esigenze generali, principalmente l’adeguamento all’evoluzione dei bisogni ed alle innovazioni tecnologiche ed organizzative delle produzioni, la tutela dell’ambiente, la sicurezza dei luoghi di vita e di lavoro, l’integrazione con il mondo del lavoro e con istituzioni, soggetti pubblici e privati operanti sul territorio. Quindi, le competenze dell'indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica e dell’indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali sono sviluppate e integrate in coerenza con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio.